APPENDICE G - IDENTIFICAZIONI SULLE VELE

Vedere la regola 77.

G1 BARCHE DI CLASSE INTERNAZIONALE ISAF

G1.1 Identificazione
Ogni barca di una classe internazionale ISAF o di una classe riconosciuta dall’ISAF deve portare sulla sua randa e, come previsto nella Regola G1.3 (d) e G1.3 (e) solo per le lettere e i numeri, sul suo spinnaker e fiocco

(a) il simbolo che indica la sua classe;

(b) in tutte le manifestazioni internazionali, eccetto quando le barche vengono fornite a tutti i concorrenti, le lettere indicanti la sua autorità nazionale in conformità alla sottostante tabella. Ai fini di questa regola sono manifestazioni internazionali gli eventi dell’ISAF, i campionati del mondo e di quelli continentali, e le manifestazioni che sono descritte come manifestazioni internazionali nei rispettivi bandi ed istruzioni di regata; e

(c) un numero velico di non più di quattro cifre assegnatole dalla sua autorità nazionale o, quando così prescritto dalle regole della classe, dall’associazione internazionale di classe. La limitazione di quattro cifre non è in vigore per le classi la cui iscrizione all’ISAF o riconoscimento era in vigore prima del 1 Aprile 1997. In alternativa, qualora sia ammesso dalle regole di classe, ad un proprietario può essere assegnato, dalla autorità competente a rilasciarlo, un numero di vela personale, che può essere usato in tutte le sue barche di quella classe.

Le vele stazzate prima del 31 marzo 1999 devono conformarsi alla regola G 1.1 o alle regole vigenti all’epoca della stazza.

Autorità Nazionale

Lettere

Algeria

ALG

American Samoa

ASA

Andorra

AND

Angola

ANG

Antigua

ANT

Antille Olandesi

AHO

Argentina

ARG

Australia

AUS

Austria

AUT

Azerbaijan

AZE

Bahamas

BAH

Bahrain

BRN

Barbados

BAR

Belgium

BEL

Bermuda

BER

Bielorussia

BLR

Brasile

BRA

British Virgin Islands

IVB

Bulgaria

BUL

Canada

CAN

Cayman Islands

CAY

Cile

CHI

Cina, PR

CHN

Chinese Taipei

TPE

Columbia

COL

Cook Islands

COK

Croatia

CRO

Cuba

CUB

Cipro

CYP

Czech Republic

CZE

Denmark

DEN

Dominican Republic

DOM

Ecuador

ECU

Egypt

EGY

El Salvador

ESA

Estonia

EST

Fiji

FIJ

Finland

FIN

France

FRA

FYRO Macedonia

MKD

Germany

GER

Great Britain

GBR

Greece

GRE

Grenada

GRN

Guam

GUM

Guatemala

GUA

Hong Kong

HKG

Hungary

HUN

Iceland

ISL

India

IND

Indonesia

INA

Ireland

IRL

Israel

ISR

Italy

ITA

Jamaica

JAM

Japan

JPN

Kazakhstan

KAZ

Kenya

KEN

Korea

KOR

Kuwait

KUW

Latvia

LAT

Lebanon

LIB

Libya

LBA

Liechtenstein

LIE

Lithuania

LTU

Luxembourg

LUX

Malaysia

MAS

Malta

MLT

Mauritius

MRI

Mexico

MEX

Micronesia

FSM

Moldova

MDA

Monaco

MON

Morocco

MAR

Myanmar

MYA

Namibia

NAM

The Netherlands

NED

Netherlands Antilles

AHO

New Zealand

NZL

Norway

NOR

Pakistan

PAK

Papua New Guinea

PNG

Paraguay

PAR

Peru

PER

Philippines

PHI

Poland

POL

Portugal

POR

Puerto Rico

PUR

Qatar

QAT

Romania

ROM

Russia

RUS

Samoa

SAM

San Marino

SMR

Seychelles

SEY

Singapore

SIN

Slovak Republic

SVK

Slovenia

SLO

Solomon Islands

SOL

South Africa

RSA

Spain

ESP

Sri Lanka

SRI

St Lucia

LCA

Sweden

SWE

Switzerland

SUI

Tahiti

TAH

Thailand

THA

Trinidad & Tobago

TRI

Tunisia

TUN

Turkey

TUR

Ukraine

UKR

United Arab Emirates

UAE

United States of America

USA

Uruguay

URU

US Virgin Islands

ISV

Venezuela

VEN

Yugoslavia

YUG

Zimbabwe

ZIM

G 1.2 Specificazioni
(a) Le lettere nazionali e i numeri velici devono essere in carattere maiuscolo e in numerali arabi, chiaramente leggibili e dello stesso colore. Sono accettabili caratteri disponibili in commercio che offrano la stessa o una maggiore leggibilità del carattere “Helvetica”.

(b) Le dimensioni dei caratteri e lo spazio minimo fra caratteri vicini sullo stesso lato e sui lati opposti della vela devono essere proporzionati alla lunghezza fuori tutto della barca come segue:

Lunghezza fuori tutto

Altezza minima

Spazio minimo fra lettere e margine della vela

sotto 3.5 m

230 mm

45 mm

3.5 m8.5 m

300 mm

60 mm

8.5 m11 m

375 mm

75 mm

sopra 11 m

450 mm

90 mm

G 1.3 Posizionamento
I simboli indicativi di classe, le lettere nazionali e i numeri velici devono essere collocati come segue:

(a) Tranne per quanto previsto nelle regole G1.3(d) e G1.3(e) ), i simboli indicativi di classe, le lettere nazionali e i numeri velici devono, ove possibile, stare completamente al di sopra d’un arco il cui centro è il punto di penna della vela e il cui raggio è il 60% della lunghezza della balumina. Essi devono essere collocati ad altezza diverse sui due lati della vela, con quelli del lato a dritta più in alto.

(b) I simboli indicativi di classe devono essere collocati sopra le lettere nazionali. Se il simbolo distintivo di classe è costituito da un disegno tale da poter essere posto in coincidenza su ambedue i lati della vela, esso può essere collocato in tal modo.

(c) Le lettere nazionali devono essere collocate sopra il numero velico.

(d) Sullo spinnaker le lettere nazionali e il numero velico vanno posti sulla sua parte frontale, ma possono essere posti su ambedue i lati. Essi devono essere collocati completamente al di sotto di un arco il cui centro è il punto di penna e il cui raggio è il 40% della mediana della base e, se possibile, completamente al di sopra di un arco il cui raggio è il 60% della mediana della base.

(e) Le lettere nazionali e il numero velico vanno posti su ambedue i lati d’una vela di prua la cui bugna può estendersi a poppavia dell’albero per il 30% o più della lunghezza della base della randa. Essi vanno collocati completamente al di sotto di un arco il cui centro è il punto di penna e il cui raggio è metà della lunghezza dell’inferitura e, ove possibile, completamente al di sopra d’un arco il cui raggio è il 75% della lunghezza dell’inferitura.

G2 ALTRE BARCHE
Le altre barche devono attenersi alle regole della loro autorità nazionale o associazione di classe per ciò che riguarda l’assegnazione, la collocazione e la forma dei simboli distintivi, delle lettere e dei numeri. Queste regole devono, se possibile, conformarsi ai requisiti di cui sopra.

G3 BARCHE NOLEGGIATE O PRESE A PRESTITO
Se ciò è previsto nel bando e nelle istruzioni di regata, una barca noleggiata o presa a prestito per una manifestazione può portare lettere nazionali o un numero velico in difformità alle sue regole di classe.


G4 AMMONIMENTI E PENALIZZAZIONI
Quando il comitato per le proteste accerta che una barca ha violato una regola della presente appendice può darle una ammonizione e darle il tempo di mettersi in regola, oppure può infliggerle una penalizzazione.

G5 MODIFICHE DA PARTE DELLE REGOLE DI CLASSE
Le classi ISAF possono modificare le regole della presente appendice, purché le modifiche siano state in precedenza approvate dall’ISAF.